Valore: una cosa molto diversa dal prezzo!

  • By Riccardo Fagioli
  • 16 agosto 2017

Quando, ormai molti anni fa, ho cominciato in questo settore, il gradino più grosso era far capire che c’era un modo diverso di lavorare nei ristoranti che permettesse di abbandonare la carta e la penna. E che questo “cambiamento” avrebbe portato vantaggi incredibili in velocità ed efficienza.

Son passati tanti anni, e oggi questi messaggi sono passati, e a parte qualche pazzo che si ostina a lavorare carta e penna “perché così c’è più contatto col cliente” o “perché io devo parlare col cuoco” … di fatto qualunque ristorante lavora con un sistema informatico. Più o meno evoluto, ma pur sempre un sistema informatico. Non fosse altro per fare i conti.

Insomma, mentre 20 anni fa si doveva spiegare cos’era un palmare e come facesse a trasmettere la comanda in cucina senza fili, oggi questi concetti non sono più da spiegare. Ma incredibilmente ci troviamo di nuovo ad un punto di stallo, e vediamo che la maggior parte dei ristoratori utilizza il proprio sistema per fare sempre le stesse cose. Oggi arrivano a chiederti quel che vorrebbero, e scelgono in base a quel che fai di quel che chiedono. Esattamente come 20 anni fa sceglievano la carta e la penna. E questo è colpa di tutti coloro che vendono i sistemi: perché i sistemi di oggi fanno (certo, molto meglio) esattamente quello che facevano 20 anni fa. E questo è pazzesco. Perché non c’è niente che giri attorno alla tecnologia e all’informatica, che funzioni come 20 anni fa. Niente a parte i sistemi per la ristorazione. E se non è assurdo questo …

Ecco, secondo me abbiamo perso la direzione: in realtà il nostro compito oggi sarebbe quello che abbiamo fatto 20 anni fa. Dare ai ristoratori innovazione, cioè un nuovo modo di lavorare, lasciando ai generalisti il compito di vendere i sistemi che fanno quello che fanno tutti … Per questo quando un ristoratore sceglie il tuo partner tecnologico, dovrebbe farlo non in base alla soddisfazione delle esigenze percepite, ma in base a ciò che di nuovo il sistema permetterà di fare. Come 20 anni fa si credeva che le comande si facessero con la penna in triplice copia, ma qualcuno ha fatto capire che si poteva fare meglio e più rapidamente con un palmare, oggi il ristoratore dovrebbe fare un altro “step”.

Il problema è che 20 anni fa qualcuno muoveva “il culo” e veniva a bussare alla vostra porta per proporvi il nuovo modo di lavorare, oggi questo non accade e non accadrà. Oggi se vuoi fare il passo avanti, devi muovere tu il primo passo, e capire chi nel mercato ti può dare innovazione. Quindi accetta il mio consiglio: verifica chi ti sta vendendo tecnologia giurassica e chi invece può proporti innovazione vera.

  Commenti

Ultimi post

  • Valore: una cosa molto diversa dal prezzo!

    16 agosto 2017

    Quando, ormai molti anni fa, ho cominciato in questo settore, il gradino più grosso era far capire che c’era un modo diverso di lavorare nei ristoranti che permettesse di abbandonare la carta e la penna. E che questo “cambiamento” avrebbe […]

  • The good enough economy. Non è il massimo, ma…

    8 aprile 2017

    The good enough economy, che tradotto letteralmente sarebbe l’economia del “è abbastanza buono”. Ma siccome non mi piace tradurre letteralmente, lo traduco in: l’economia del “non è il massimo, ma… me lo faccio andar bene comunque”. Avete presente quanti oggetti, […]

  • Tecnologia: questa sconosciuta.

    25 marzo 2017

    Mi piace giocare sul vero significato delle parole. Mi piace far comprendere (diciamo almeno provarci) che alle volte i modi di dire e di comunicare distorcono completamente il vero significato delle parole o delle definizioni. E così come per “soluzioni […]

  • Labware a EuroShop di Düsseldorf: 5-9 marzo 2017

    7 febbraio 2017

    Nell’ambito dalle fiere internazionali, quest’anno Labware ha scelto di partecipare a EuroShop 2017, la più importante fiera europea dedicata al retail. EuroShop si terrà a Dusseldorf dal 05 al 09 marzo prossimi. http://www.euroshop-tradefair.com/ http://www.euroshop-tradefair.it/ La fiera è triennale ed è in concomitanza con la […]

  • Arriva Starbucks: impareremo a fare il caffè da loro?

    30 gennaio 2017

    L’Italia è la patria del buon caffè. Noi italiani siamo gli esperti mondiali di caffè. Ma è poi così vero? Sicuramente siamo comici, questo sì: mille modi di fare il caffè. E così c’è addirittura differenza tra nord e sud […]

systems around management

Parola d’ordine: esclusività. IKNOSYS offre al mondo della ristorazione soluzioni integrate ed esclusive. Integrate perché ogni elemento è pensato in funzione degli altri per creare un sistema. Esclusive, cioè uniche e individuali, perché centrate unicamente sulle tue problematiche e risolutive per quelle.
Soluzioni! Non prodotti.

Richiesta info o iscrizione newsletter

IKNOSYS Srl è seriamente impegnata per il rispetto della privacy. Non condivide le informazioni con terzi senza il tuo previo consenso.

Leggi la privacy policy